Laudis et Honoris Signum

Anni di impegno e collaborazione ci hanno convinto a compiere un significativo e rilevante passo, che per importanza non ha eguali in tutta l’area centroeuropea, quantomeno dopo il 1918: istituire un riconoscimento internazionale che valuti e premi le persone che nella loro vita si sono distinte per egregie qualità ed attività in favore di una rinnovata fratellanza fra i numerosi piccoli Popoli che compongono quel magnifico ed esemplare mosaico europeo che si chiama Mitteleuropa.

È nata così l’onorificenza “Laudis et Honoris Signum”, costituita da una preziosa decorazione in argento ed oro, accompagnata da una pergamena l’iscrizione in latino, lingua che contraddistingue ancora l’ufficialità degli atti in questi nostri Paesi. Questo intende essere il massimo riconoscimento, a valenza internazionale, che la nostra associazione conferisce ad illustre personalità che, in specifici campi di competenza (arte, economia, musica, politica, diplomazia, letteratura e poesia, azioni umanitarie, etc.), abbiano acquisito alti e particolari meriti in favore dell’ideale sovranazionale mitteleuropeo, operando, secondo i principi ispiratori del nostro statuto, per favorire una forte cooperazione e coesione fra i Popoli della Mitteleuropa.

Anni di impegno e collaborazione ci hanno convinto a compiere un significativo e rilevante passo, che per importanza non ha eguali in tutta l’area centroeuropea, quantomeno dopo il 1918: istituire un riconoscimento internazionale che valuti e premi le persone che nella loro vita si sono distinte per egregie qualità ed attività in favore di una rinnovata fratellanza fra i numerosi piccoli Popoli che compongono quel magnifico ed esemplare mosaico europeo che si chiama Mitteleuropa.

È nata così l’onorificenza “Laudis et Honoris Signum”, costituita da una preziosa decorazione in argento ed oro, accompagnata da una pergamena l’iscrizione in latino, lingua che contraddistingue ancora l’ufficialità degli atti in questi nostri Paesi. Questo intende essere il massimo riconoscimento, a valenza internazionale, che la nostra associazione conferisce ad illustre personalità che, in specifici campi di competenza (arte, economia, musica, politica, diplomazia, letteratura e poesia, azioni umanitarie, etc.), abbiano acquisito alti e particolari meriti in favore dell’ideale sovranazionale mitteleuropeo, operando, secondo i principi ispiratori del nostro statuto, per favorire una forte cooperazione e coesione fra i Popoli della Mitteleuropa.

I premiati

null

TIBOR NAVRACSICS

Ungheria

Commissario europeo per l'istruzione, la cultura, il multilinguismo e la gioventù

null

Gunter Birbaum

Austria

Ambasciatore della Repubblica d'Austria in Ungheria, già Ambasciatore in Italia e Console Generale a Trieste

null

Jozef Miklosko

Slovacchia

Ambasciatore della Repubblica Slovacca presso il Quirinale, già vice-primo ministro della Repubblica Cecoslovacca

null

Denes Gyapay

Ungheria

già Console Generale d’Ungheria a Milano

null

Tomas Pavsic

Slovenia

già Console di Slovenia in Trieste

null

Sepp Prugger

Austria

già delegato del Governo regionale della Carinzia nei rapporti di collaborazione con Mitteleuropa

null

Enzo Bettiza

Italia

Giornalista, scrittore e politico italiano

null

Leonhard Paulmichl

Austria

Regista, giornalista e saggista; componente e fondatore del Pen-Club Rezia

null

JImre Kozma

Ungheria

Sacerdote, fondatore del Servizio umanitario maltese e membro dell’Ordine dei cavalieri maltesi

null

Tomáš Špidlík

Repubblica Ceca

Teologo e cardinale, e Cavaliere di IV Classe dell'Ordine di Tomáš Garrigue Masaryk

null

Gyula Horn

Ungheria

Primo ministro, ricordato per aver svolto un ruolo di primo piano nel 1989 in apertura della "cortina di ferro" per la Germania dell'Est, contribuendo alla successiva riunificazione tedesca.

null

Alois Mock

Austria

fu presidente del Partito Popolare Austriaco. Inoltre, ricoprì la carica di Ministro degli affari esteri della Repubblica d'Austria